Saluti

Saluti

Saluti dei promotori

Grüezi, Bonjour, Buongiorno

La "Lunga Notte delle Chiese" si è definitivamente affermata in Svizzera. Sono particolarmente lieto che il movimento della Lunga notte delle Chiese abbia fatto il salto nella Svizzera francese. Questo dimostra ancora una volta che le buone idee non conoscono confini linguistici. La "Lunga Notte delle Chiese" è diventata così un importante evento ecumenico in tutta la Svizzera. Mette in contatto le persone al di là dei confini linguistici, confessionali, ecclesiali e parrocchiali. Apre le porte della chiesa a persone che altrimenti sarebbero meno propense a partecipare alle consuete attività ecclesiali. La "Lunga notte delle chiese" permette di vivere la chiesa in modo nuovo e diverso e invita a intraprendere viaggi di scoperta nella sfera spirituale e secolare dell'essere chiesa. Christoph Weber-Berg, Presidente del Consiglio di Chiesa, Chiesa riformata di Argovia

Allegra Lunga notte

La "Lunga Notte delle Chiese" si svolge per la terza volta in Svizzera. Il format ha successo ed è contagioso: molte persone ottengono una nuova prospettiva sulla chiesa, sulla religione e sulla fede. Nella Lunga Notte c'è spazio per molte cose: tradizione e sperimentazione, classico e moderno, intrattenimento e riflessione. L'evento è contagioso non solo in profondità, ma anche in ampiezza: a partire dalle chiese regionali dell'Argovia, che hanno seguito l'esempio dell'Austria e lanciato la prima Lunga Notte in Svizzera nel 2016, sempre più chiese cantonali e le loro parrocchie hanno deciso di aderire. Nel 2018 si sono aggiunti i cantoni di Berna, Giura, Soletta e Nidvaldo. L'espansione nel 2021 e quest'anno è quasi virale: tutta la Svizzera nord-occidentale e altri cantoni come Zurigo e Friburgo sono stati contagiati dal virus della Lunga Notte. Non solo il Röstigraben sarà attraversato, ma la Lunga Notte diventerà anche quadrilatera con il Cantone dei Grigioni. Vorrei ringraziare gli organizzatori e tutte le parrocchie e i parrocchiani che parteciperanno il 2 giugno 2023 per la loro partecipazione e il loro appello: Allegra! Luc Humbel, Presidente del Consiglio della Chiesa, Chiesa cattolica romana di Aarau